spot_img

Per restare leader in Giappone, Apple diventa «galapagos»


Mentre in Europa fa discutere la maxi richiesta di risarcimento presentata dalle autorità Ue a Apple, la casa di Cupertino punta ad aumentare il suo giro d’affari in Giappone adottando sui suoi smartphone una tecnologia made in Japan vecchia di dieci anni.

Mentre in Europa fa discutere la maxi richiesta di risarcimento presentata dalle autorità Ue a Apple, la casa di Cupertino punta ad aumentare il suo giro d’affari in Giappone adottando sui suoi smartphone una tecnologia made in Japan vecchia di dieci anni.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

Anche la Germania e il Canada guardano al Pacifico

Dal mito alla storia, ecco la vera anima del Giappone: il “kokutai”

La crisi del Mediterraneo arabo