spot_img

Perché Slovyansk?


Slovyansk è diventata il fulcro della crisi ucraina, occupando le prime pagine dei giornali internazionali e i titoli delle tivù di tutto il mondo. Solo pochi di noi avevano sentito il suo nome prima e probabilmente nessuno avrebbe scommesso un centesimo sul suo ruolo di primo piano nel movimento separatista dell’est, guardando magari più a città come Donetsk e Lughansk. Buono a sapersi però, la più grande riserva di armi di tutta l'Europa orientale è nascosta nel sottosuolo della città.

Slovyansk è diventata il fulcro della crisi ucraina, occupando le prime pagine dei giornali internazionali e i titoli delle tivù di tutto il mondo. Solo pochi di noi avevano sentito il suo nome prima e probabilmente nessuno avrebbe scommesso un centesimo sul suo ruolo di primo piano nel movimento separatista dell’est, guardando magari più a città come Donetsk e Lughansk. Buono a sapersi però, la più grande riserva di armi di tutta l’Europa orientale è nascosta nel sottosuolo della città.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

A cosa si deve il successo ventennale di Orbán?

Il Ministro degli Esteri cinese in tour nel Pacifico

Un futuro (in)sostenibile per la Germania