spot_img

Perù: il traffico dell’oro – L’inchiesta [Parte 1]


In Perù il traffico illegale dell'oro sta raggiungendo livelli record per via della pandemia, che ha favorito l'aumento dei prezzi scatenando una vera e propria caccia al metallo prezioso

In Perù il traffico illegale dell’oro sta raggiungendo livelli record per via della pandemia, che ha favorito l’aumento dei prezzi scatenando una vera e propria caccia al metallo prezioso

Perù: il traffico illegale dell'oro.Un bambino porta in braccio un cane mentre si allontana da un'operazione della polizia peruviana per distruggere campi illegali di miniere d'oro in una zona conosciuta come Mega 14, nella regione amazzonica meridionale di Madre de Dios, Perù. REUTERS/Janine Costa
Un bambino porta in braccio un cane mentre si allontana da un’operazione della polizia peruviana per distruggere campi illegali di miniere d’oro in una zona conosciuta come Mega 14, nella regione amazzonica meridionale di Madre de Dios, Perù. REUTERS/Janine Costa

Un’enorme striscia di terra, fatta di banchi di sabbia e pozze d’acqua traboccanti di mercurio e detriti, si insinua per diversi chilometri all’interno della zona cuscinetto della Riserva Nazionale di Tambopata, rivelando un impressionante scenario di devastazione. Si tratta di una zona conosciuta come “La Pampa”, incastonata nel verde della regione amazzonica di Madre de Dios, che da oltre un decennio rappresenta l’emblema dell’estrazione illegale di oro in Perù.

La produzione di oro in Sudamerica

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img