Pmi, nuove strade per rilanciare l’export


La Cina è il Paese più temuto dalle Pmi italiane. Seguono Germania, Spagna e Brasile. È la testa del “medagliere” dei competitor emergenti realizzato grazie a una ricerca di Union-cameree Assocamerestero.  Nel primo semestre2010 il 69% degli intervistati ha riscontrato un ripresa dell’attività sull’export (era il 54% nel secondo semestre 2009).

La Cina è il Paese più temuto dalle Pmi italiane. Seguono Germania, Spagna e Brasile. È la testa del “medagliere” dei competitor emergenti realizzato grazie a una ricerca di Union-cameree Assocamerestero.  Nel primo semestre2010 il 69% degli intervistati ha riscontrato un ripresa dell’attività sull’export (era il 54% nel secondo semestre 2009).

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img