spot_img

Politica energetica: il paradosso europeo


Lo scontro russo-ucraino sul prezzo del gas e i conseguenti rischi nelle forniture all’Italia e agli altri Paesi dell’Unione sono stati sintomatici di una politica energetica europea ormai inadeguata. La presidenza tedesca dell’Unione e la Dichiarazione sui 50 anni dalla firma dei Trattati di Roma rappresentano un’occasione da non perdere per operare scelte coraggiose che passino attraverso l’individuazione di nuove aree di intervento dell’Unione.

Lo scontro russo-ucraino sul prezzo del gas e i conseguenti rischi nelle forniture all’Italia e agli altri Paesi dell’Unione sono stati sintomatici di una politica energetica europea ormai inadeguata. La presidenza tedesca dell’Unione e la Dichiarazione sui 50 anni dalla firma dei Trattati di Roma rappresentano un’occasione da non perdere per operare scelte coraggiose che passino attraverso l’individuazione di nuove aree di intervento dell’Unione.

 

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img