spot_img

Polonia: Ue, procedura d’infrazione


Polonia: l'Ue apre la procedura d'infrazione per la legge sulla giustizia. La norma bavaglio contro i giudici voluta dal Governo nel mirino della Commissione von der Leyen

“È una questione europea perché le corti polacche applicano il diritto europeo. I giudici degli altri Paesi devono essere sicuri sul fatto che i loro colleghi polacchi agiscano indipendentemente. La reciproca fiducia è il fondamento del mercato comune.” Le dichiarazioni della Vice Presidente della Commissione europea Vera Jourova non lasciano margini di manovra alla Polonia, che avrà a disposizione due mesi per rassicurare l’Ue sulle problematiche scaturite in seguito alla nuova legge sulla giustizia, entrata in vigore all’inizio del 2020.

La procedura d’infrazione è volta alla salvaguardia dell’indipendenza dei giudici nella nazione dell’est Europa, che con la riforma della giustizia voluta dal Governo di Mateusz Morawiecki e dal partito PiS, Diritto e Giustizia, va a scontrarsi con la normativa comunitaria. In particolare, come spiegato da Jourova, la legge impedisce l’applicazione diretta di alcune fattispecie della regolamentazione europea sulla protezione dell’indipendenza del potere giudiziario, così come l’allargamento della nozione di sanzione disciplinare che si estende anche ai casi nei quali la decisione del magistrato può essere qualificata come trasgressione. Si tratta, nello specifico, della violazione del Trattato sull’Unione europea e della Carta Fondamentale dei Diritti dell’Unione europea, nei passaggi che trattano l’indipendenza e l’imparzialità della corte.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €35

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €15

- Advertisement -spot_img

Cina: l’anno del Drago si presenta turbolento

Germania: la debacle dei partiti al governo

Colombia: la rottura di Petro con Israele

Il confine tra le due Coree torna caldissimo

Argentina: Javier Milei e la sua shock-therapy

rivista di geopolitica, geopolitica e notizie dal mondo