spot_img

Prigioni d’Europa


In Olanda scarseggiano i detenuti, in Francia il record dei suicidi.

In Olanda scarseggiano i detenuti, in Francia il record dei suicidi.

 

C’è la Francia che è quinta in Europa per il tasso di suicidi in cella, mentre la Norvegia ha le prigioni “più umane” al mondo. E se l’Italia ha le carceri che scoppiano ed è stata condannata dalla Corte di Strasburgo nel gennaio del 2013, la Svezia ha così pochi detenuti che ha già chiuso quattro penitenziari lo scorso anno.

La Germania ha puntato tutto sulle pene alternative alla galera e la popolazione detenuta è diminuita del 20% in meno di dieci anni. I Paesi Bassi cercano affittuari per le proprie strutture carcerarie perché mancano i detenuti. Invece la Grecia ha carceri stracolme ma deve fare i conti con i tagli di bilancio per gestirle: da 136 a 111 milioni di euro dal 2009 ad oggi.

Il puzzle delle prigioni d’Europa è fatto di tasselli che si incastrano a fatica tra loro, viste le realtà locali molto diverse sia per storia sia per scelte politiche. Da un lato ci sono le situazioni critiche di Grecia, Italia e Francia, dove centinaia di segnalazioni e denunce sono arrivate a causa del trattamento della popolazione carceraria. Dall’altro si trovano le nazioni considerate modello anche oltreoceano, come Norvegia, Paesi Bassi, Germania e Svezia. Qui, nonostante il tasso di criminalità non sia diminuito, si è scelto di trovare pene diverse da quella detentiva per svuotare le galere, abbassare i costi per lo Stato e puntare alla riabilitazione dei detenuti.

Della Grecia, l’ultimo rapporto Ue e un’inchiesta dell’Associated Press non decantano certo le lodi del passato splendore, ma anzi raccontano di un Paese al collasso, anche quando il dossier sul tavolo è quello che riguarda prigioni e detenzione. Nelle carceri del Paese, ci sono oltre 12mila detenuti stipati in poco più di 8mila posti disponibili.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img