spot_img

PRIMA PAGINA – En attendant Macron… anche in Italia


Dopo i voti in Austria, Olanda e Francia, preannunciati dal non scontato esito del referendum ungherese (ottobre 2016), possiamo dire che l'onda lunga dei populismi segna una forte battuta d'arresto in Europa (da ultimo, anche nelle Amministrative in Italia – 11 giugno).

Dopo i voti in Austria, Olanda e Francia, preannunciati dal non scontato esito del referendum ungherese (ottobre 2016), possiamo dire che l’onda lunga dei populismi segna una forte battuta d’arresto in Europa (da ultimo, anche nelle Amministrative in Italia – 11 giugno).

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

Messico, il poker di Obrador

Notizie vere e false dagli Stati Uniti