spot_img

Proteste in Burkina Faso contro il “golpe costituzionale”


Migliaia di persone, quasi un milione, sono scese in piazza in questi giorni a Ouagadougou, in Burkina Faso, per manifestare contro il progetto di riforma costituzionale, o “golpe costituzionale” come è stato ribattezzato dall’opposizione, che consentirebbe al presidente Blaise Compaorè di rimanere al potere altri 15 anni.

Migliaia di persone, quasi un milione, sono scese in piazza in questi giorni a Ouagadougou, in Burkina Faso, per manifestare contro il progetto di riforma costituzionale, o “golpe costituzionale” come è stato ribattezzato dall’opposizione, che consentirebbe al presidente Blaise Compaorè di rimanere al potere altri 15 anni.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

A cosa si deve il successo ventennale di Orbán?

Il Ministro degli Esteri cinese in tour nel Pacifico

Un futuro (in)sostenibile per la Germania

La Nato senza ragione