spot_img

Putin, Medvedchuk e il telecomando dell’Ucraina


All’epoca di una delle sue ultime visite in Ucraina nel 2013, per firmare alcuni accordi legati alla commissione interstatale Russia-Ucraina, Vladimir Putin liquidò nel giro di un paio d’ore l’allora presidente Viktor Janukovich e corse in Crimea a trascorrere la serata con il padre di una sua figlioccia.

All’epoca di una delle sue ultime visite in Ucraina nel 2013, per firmare alcuni accordi legati alla commissione interstatale Russia-Ucraina, Vladimir Putin liquidò nel giro di un paio d’ore l’allora presidente Viktor Janukovich e corse in Crimea a trascorrere la serata con il padre di una sua figlioccia.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

A cosa si deve il successo ventennale di Orbán?

Il Ministro degli Esteri cinese in tour nel Pacifico

Un futuro (in)sostenibile per la Germania