Putin-Medvedev: è ancora tandem?


Molti si chiedono se davvero Medvedev voglia e possa andare fino in fondo con lo smantellamento del capitalismo di Stato costruito da Putin durante i suoi due mandati presidenziali, o se quella in atto non sia piuttosto un’operazione “cosmetica” destinata a garantirgli, magari con l’accordo
dello stesso Putin, in un classico gioco delle parti, un’aura da innovatore davanti all’audience rappresentata dal mondo finanziario e imprenditoriale privato, dall’opinione pubblica liberal e dai governi occidentali .

Molti si chiedono se davvero Medvedev voglia e possa andare fino in fondo con lo smantellamento del capitalismo di Stato costruito da Putin durante i suoi due mandati presidenziali, o se quella in atto non sia piuttosto un’operazione “cosmetica” destinata a garantirgli, magari con l’accordo
dello stesso Putin, in un classico gioco delle parti, un’aura da innovatore davanti all’audience rappresentata dal mondo finanziario e imprenditoriale privato, dall’opinione pubblica liberal e dai governi occidentali .

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

In Europa è ancora Natale

Marocco e Israele, ecco l’accordo sulla difesa

Nucleare: a Vienna riaprono i colloqui con l’Iran