Quanto conta la questione del gas nella crisi tra Russia e Ucraina?


Da alcuni anni la Russia ha in programma di escludere l'Ucraina dal percorso del gas verso l'Europa. Le dispute del gas degli scorsi anni hanno insegnato a Mosca e ai suoi acquirenti europei di gas che è molto meglio non avere nessuno che possa chiudere i rubinetti dei gasdotti sul loro percorso verso i clienti finali. La nuova crisi in Ucraina, ora, sembra mischiare le carte.

Da alcuni anni la Russia ha in programma di escludere l‘Ucraina dal percorso del gas verso l’Europa. Le dispute del gas degli scorsi anni hanno insegnato a Mosca e ai suoi acquirenti europei di gas che è molto meglio non avere nessuno che possa chiudere i rubinetti dei gasdotti sul loro percorso verso i clienti finali. La nuova crisi in Ucraina, ora, sembra mischiare le carte.

 

Fare a meno dell’Ucraina

Una grossa fetta del gas siberiano scorre già direttamente dall’immenso giacimento siberiano Yamal alla Germania attraverso il Mar Baltico, bypassando completamente i Paesi baltici e la Polonia. Il gasdotto offshore Nord Stream è stato completato già un anno fa, mentre il suo gemello meridionale (il South Stream che, attraversando il Mar Nero, Bulgaria, Grecia, si innesterà nel tallone italiano, a Otranto), è in fase di realizzazione e dovrebbe essere completato entro il 2018. Quando entrambi i gasdotti saranno in funzione, il gas diretto in Europa non dovrà più passare attraverso l’Ucraina.

La crisi in corso tra Russia e Ucraina, però, sembra aver cambiato lo scenario. I timori di un ripetersi della controversia sul gas del 2009, quando la Russia tagliò le forniture di gas all’Ucraina, si stanno diffondendo in tutti i paesi europei che più dipendono dal gas russo. Bulgaria e Paesi baltici, così come Finlandia e Svezia, dipendono esclusivamente dal gas russo, mentre altri come Polonia e Austria soddisfano fino all’80% della loro domanda grazie alla Russia.

 

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img