spot_img

Raccontare gli altri musulmani


Lo scorso 19 febbraio il Guardian ha pubblicato un lungo articolo di Christopher de Bellaigue intitolato Stop calling for a Muslim Enlightenment. Nel pezzo, de Bellaigue dà voce al crescente spaesamento che interessa la comunità musulmana mondiale davanti ai ripetuti appelli per una svolta "illuminista" dell'Islam provenienti dall'Occidente, in reazione all'escalation di orrore degli ultimi tempi (anni?) fatta di decapitazioni di massa dell'Isis, carneficina alla redazione di Charlie Hebdo, attentati a Copenhagen. Tutti episodi che, con l'inevitabile collaborazione dei media mainstream, vanno a costruire l'idea di Islam dell'opinione pubblica.

Lo scorso 19 febbraio il Guardian ha pubblicato un lungo articolo di Christopher de Bellaigue intitolato Stop calling for a Muslim Enlightenment. Nel pezzo, de Bellaigue dà voce al crescente spaesamento che interessa la comunità musulmana mondiale davanti ai ripetuti appelli per una svolta “illuminista” dell’Islam provenienti dall’Occidente, in reazione all’escalation di orrore degli ultimi tempi (anni?) fatta di decapitazioni di massa dell’Isis, carneficina alla redazione di Charlie Hebdo, attentati a Copenhagen. Tutti episodi che, con l’inevitabile collaborazione dei media mainstream, vanno a costruire l’idea di Islam dell’opinione pubblica.

 

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

A cosa si deve il successo ventennale di Orbán?

Il Ministro degli Esteri cinese in tour nel Pacifico

Un futuro (in)sostenibile per la Germania

La Nato senza ragione