spot_img

Brexit: il Regno Unito verso un futuro incerto


Brexit: accordi e disaccordi del Governo di Sua Maestà. Dopo l’uscita dall'Ue, Londra cerca di siglare nuovi accordi commerciali con i vecchi partner extra-europei

Brexit: accordi e disaccordi del Governo di Sua Maestà. Dopo l’uscita dall’Ue, Londra cerca di siglare nuovi accordi commerciali con i vecchi partner extra-europei

Regno Unito dopo Brexit. Manifestanti con le maschere del premier britannico Boris Johnson e del Presidente americano Donald Trump protestano contro l’eventualità che il servizio sanitario sia indebolito dall’accordo commerciale Usa-Uk. REUTERS/Gonzalo Fuentes
Manifestanti con le maschere del premier britannico Boris Johnson e del Presidente americano Donald Trump protestano contro l’eventualità che il servizio sanitario sia indebolito dall’accordo commerciale Usa-Uk. REUTERS/Gonzalo Fuentes

Il Regno Unito post Brexit è un cantiere in divenire, che necessita di tempo per essere completato e, soprattutto, rischia di trovarsi esposto alle acque agitate del commercio internazionale. Il Governo conservatore di Boris Johnson è fiducioso che numerosi accordi bilaterali al tavolo delle trattative possano essere conclusi entro il 2020, con alcuni dei papabili partner che si trovano geograficamente lontani da Londra. Intanto che le trattative sul divorzio da Bruxelles giungano a una conclusione — per nulla scontata—, sembra solido il dialogo con Australia, Nuova Zelanda e Giappone.

Uk-Usa: un rapporto difficile

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img