spot_img

Regno Unito: fuori gli europei!


In attesa di rimontare a player globale, il Regno Unito gioca delle mini partite commerciali e prende di mira i cittadini Ue, detenuti come “irregolari senza visto”

Gabriele Rosana Gabriele Rosana
[BRUXELLES] Giornalista, è capo della redazione Affarinternazionali.it, la rivista dello IAI. Collabora con D e Dlui di La Repubblica, Linkiesta, Il Messaggero e Aspenia.

In attesa di rimontare a player globale, il Regno Unito gioca delle mini partite commerciali e prende di mira i cittadini Ue, detenuti come “irregolari senza visto”

Quel che resta della Brexit è un gioco di specchi. Sono passati cinque anni dal referendum con cui il 23 giugno 2016 il Regno Unito decise di lasciare l’Unione europea, sul filo del 52% a 48% e con importanti differenze geografiche al suo interno, e sei mesi dall’effettiva uscita di Londra dal mercato unico europeo.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img