spot_img

Regno Unito: Cina nel mirino di Johnson


Regno Unito: una legge limiterà l’acquisto di aziende da entità straniere. I dirigenti saranno obbligati a denunciare tentativi di acquisizione superiori al 25%, pena il carcere

Regno Unito: una legge limiterà l’acquisto di aziende da entità straniere. I dirigenti saranno obbligati a denunciare tentativi di acquisizione superiori al 25%, pena il carcere

Regno Unito-Cina: una legge limiterà l’acquisto di aziende da entità straniere
Il Primo Ministro britannico Boris Johnson durante le celebrazioni per il capodanno lunare cinese a Downing Street, Londra, Gran Bretagna, 24 gennaio 2020. REUTERS/Toby Melville

Pugno duro di Boris Johnson sulle compravendite straniere nel Regno Unito. Il Governo sta studiando una normativa particolarmente stringente che vedrebbe sanzionati e, nel caso limite, persino arrestati i dirigenti d’azienda che non segnalassero alle autorità britanniche i tentativi di acquisizione superiori al 25% da parte di entità estere, considerando i rischi per la sicurezza nazionale. La legge sarebbe nettamente più coercitiva rispetto a quella approvata per volontà dell’esecutivo di Theresa May, che non obbligava questo tipo di segnalazione allo Stato ma lasciava spazio decisionale all’impresa oggetto dell’acquisizione.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img