spot_img

Risale la tensione Usa-Iran


Un attacco di una milizia filo-iraniana uccide due soldati americani; gli Stati Uniti rispondono con dei raid. La crisi tra Iran e America riprende a sfogarsi in Iraq

Un attacco di una milizia filo-iraniana uccide due soldati americani; gli Stati Uniti rispondono con dei raid. La crisi tra Iran e America riprende a sfogarsi in Iraq

Un uomo assiste a una protesta contro la guerra Usa in Iran a Washington.
Un uomo guarda una protesta contro il ruolo che le sanzioni statunitensi svolgono sull’Iran e l’esacerbazione dell’epidemia del coronavirus in tutto il mondo al di fuori del Dipartimento del Tesoro, come ha affermato per la prima volta mercoledì l’Organizzazione mondiale della sanità, che ora vede l’epidemia come pandemia globale, a Washington, Stati Uniti, 11 marzo 2020. REUTERS/Carlos Barria

Giovedì notte gli Stati Uniti hanno condotto una serie di raid aerei in Iraq, andando a colpire cinque depositi di armi della milizia sciita Kataib Hezbollah. Si è trattato di una rappresaglia per l’attacco missilistico avvenuto il giorno prima contro la base di Taji, a nord della capitale Baghdad, che ospita una coalizione internazionale: sono morti due soldati americani e uno britannico.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img