Scozia: uno sguardo al futuro


Come molti di voi probabilmente già sanno lo scorso venerdì la maggioranza degli scozzesi a deciso di votare no all’indipendenza e di rimanere nel Regno Unito. Si è trattato di una vincita data da pochi voti, con il 55% della popolazione contraria e il 45% a favore.

Come molti di voi probabilmente già sanno lo scorso venerdì la maggioranza degli scozzesi a deciso di votare no all’indipendenza e di rimanere nel Regno Unito. Si è trattato di una vincita data da pochi voti, con il 55% della popolazione contraria e il 45% a favore.

 

REUTERS/Luke MacGregor

I risultati sono stati annunciati in un momento solenne, dopo due anni di campagne intense e di dibattiti accesi che hanno spinto l’84.5% della popolazione, fra cui per la prima volta ragazzi di sedici e diciassette anni, a esprimere la propria opinione, un successo straordinario per la politica e la democrazia.

E ora?

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

Nucleare: a Vienna riaprono i colloqui con l’Iran

La variante sudafricana non esiste!

La Pop Art e la critica del sistema

Prezzi dell’energia: una politica per soluzioni durature

Usa, il Pentagono indaga sugli UFO