Shining India e la pornografia del dolore


La notizia della settimana dall'India è la strage di fedeli hindu in Madhya Pradesh: 115 persone morte schiacciate dalla folla o cadute nel fiume - conteggio provvisorio - durante una festa religiosa in un tempio. E a me viene da pensare alle elezioni.

La notizia della settimana dall’India è la strage di fedeli hindu in Madhya Pradesh: 115 persone morte schiacciate dalla folla o cadute nel fiume – conteggio provvisorio – durante una festa religiosa in un tempio. E a me viene da pensare alle elezioni.

 

Provo a spiegarmi, rischio cinismo altissimo. La pantomima della tragedia, le telecamere che indugiano sui cadaveri dei poveri indiani schiacciati dalla follia sono uno spettacolo odioso che si ripete a scadenza fissa. La follia di morire calpestati in India è molto ricorrente, come nel caso del mob effect in Uttar Pradesh, qualche mese fa. In un articolo sulle morti del tempio di Ratangarh l’Hindustan Times ha pubblicato una timeline degli ultimi episodi simili occorsi in India in tempi recenti. La incollo qui sotto, ad esemplificare la “normalità” della tragedia.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img