spot_img

Siria, accordo per il cessate il fuoco


Dopo un lungo incontro a Mosca, Russia e Turchia hanno raggiunto un accordo sulla Siria. Evitata l’escalation, ma l’intesa non offre una soluzione alla crisi siriana

Dopo un lungo incontro a Mosca, Russia e Turchia hanno raggiunto un accordo sulla Siria. Evitata l’escalation, ma l’intesa non offre una soluzione alla crisi siriana

Donna con bambini in arrivo a Lesbo dopo aver attraversato il Mar Egeo dalla Turchia.
I migranti camminano su una strada sterrata dopo il loro arrivo su un gommone su una spiaggia vicino al villaggio di Skala Sikamias, dopo aver attraversato parte del Mar Egeo dalla Turchia all’isola di Lesbo, Grecia, 5 marzo 2020. REUTERS/Costas Baltas

A mezzanotte è entrato in vigore un cessate il fuoco a Idlib, la provincia nel nord-ovest della Siria dove negli ultimi giorni si è registrata un’escalation militare tra le forze di Damasco e la Turchia che ha fatto temere addirittura per lo scoppio di una guerra. La tregua è uno dei punti principali dell’accordo raggiunto ieri tra il Presidente russo Vladimir Putin e quello turco Recep Tayyip Erdogan al termine di un lungo incontro a Mosca.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img