spot_img

Siria divisa in due: il Nord in mano all’Isis, il Sud ai moderati


In Siria tutto cominciò a Daraa, marzo 2011, quando un gruppo di ragazzini scrisse alcuni graffiti sul muro di una scuola. «Il popolo vuole rovesciare il regime». Oppure: «È il tuo turno, dottore», in riferimento alla laurea in oftalmologia di Bashar al Assad.

In Siria tutto cominciò a Daraa, marzo 2011, quando un gruppo di ragazzini scrisse alcuni graffiti sul muro di una scuola. «Il popolo vuole rovesciare il regime». Oppure: «È il tuo turno, dottore», in riferimento alla laurea in oftalmologia di Bashar al Assad.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

La Nato senza ragione

Gli Stati Uniti tornano a parlare di UFO

L’Europa federale