spot_img

Siria: «L’unica via è la transizione politica, Assad oramai non ha futuro»


Il Gruppo di Amici della Siria, riunitosi domenica scorsa a Parigi, denuncia l’uso di “barrel bombs” contro la popolazione civile e preme per la formazione di un governo di transizione con pieni poteri esecutivi per porre fine ad un conflitto che ha fatto oltre 100.000 morti e 2,3 milioni di profughi.

Il Gruppo di Amici della Siria, riunitosi domenica scorsa a Parigi, denuncia l’uso di “barrel bombs” contro la popolazione civile e preme per la formazione di un governo di transizione con pieni poteri esecutivi per porre fine ad un conflitto che ha fatto oltre 100.000 morti e 2,3 milioni di profughi.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

Fake news sull’Unione europea

Una mappatura dell’ascesa cinese nei Balcani occidentali