EN

eastwest challenge banner leaderboard

LA NOTIZIA DEL GIORNO

Siria, Zarif ricevuto da Assad

Indietro

Siria, Zarif si è recato a Damasco per incontrare Assad e riaffermare il legame tra i due Paesi. Oggi il meeting online del processo di pace di Astana tra Iran, Russia e Turchia

Siria, Zarif da Assad per riaffermare il legame con l'Iran

Il Presidente siriano Bashar al-Assad e il Ministro degli Esteri iraniano Mohammad Javad Zarif si incontrano a Damasco, Siria, 20 aprile 2020. SANA/via REUTERS

Nel pieno della pandemia da coronavirus, Javad Zarif, Ministro degli Esteri dell’Iran, si è recato lunedì in visita a Damasco per incontrare Bashar al-Assad, Presidente della Siria. Entrambi con la mascherina e a distanza di sicurezza, i due hanno discusso della situazione nel Paese arabo e di quella pace che sembra ancora lontana. Negli ultimi mesi la situazione è degenerata per via della ferma posizione della Turchia nel voler creare una zona cuscinetto al confine, che ha portato all’intervento militare di Ankara e all’azione della Russia, quest’ultima alleata dei siriani.

Il viaggio di Zarif in Siria è stato propedeutico al meeting online odierno del trio di Astana, al quale parteciperà il capo della diplomazia iraniana insieme al turco Mevlüt Çavuşoğlu e al russo Sergej Lavrov. L’Iran ha ribadito la propria vicinanza ad Assad, respingendo le voci che davano Teheran in procinto di appoggiare le forze antagoniste al Governo di Damasco.

“Non ci sono cambiamenti nel percorso della Repubblica Islamica dell’Iran nel supportare la resistenza e combattere il terrorismo nella regione”, ha affermato Zarif, per poi ricordare “il martirio del Generale Soleimani”. Dal canto suo, Assad ha sottolineato “l’importante ruolo” svolto dal capo dell’unità Quds del Corpo delle Guardie della Rivoluzione Islamica (IRGC), assassinato in Iraq da un raid degli Stati Uniti a gennaio, e ringraziato il popolo iraniano per la vicinanza a quello siriano. Il Ministro degli Esteri iraniano ha poi annunciato che Teheran parteciperà attivamente alla ricostruzione della Siria.

Inoltre, Zarif ha spiegato che all’incontro virtuale con Çavuşoğlu e Lavrov si discuterà del comitato costituzionale siriano e degli sviluppi nella provincia di Idlib, martoriata dalla presenza militare sia turca che siriana. Le tematiche oggi in discussione tra Turchia e Russia potrebbero agevolare la fine del contrasto tra i due Paesi, per riprendere un dialogo costruttivo per il bene della popolazione siriana.

Ma giungono voci critiche da Washington. Gli Stati Uniti criticano il formato delle consultazioni e accusano l’Iran di doppio gioco. “Se fossero stati realmente preoccupati per la salute e la sicurezza del popolo siriano” — ha stigmatizzato l’Inviato Speciale degli Usa per la Siria, James Jeffrey — “avrebbero supportato il processo di pace avviato dall’Onu e ritirato dalla Siria l’IRGC, Hezbollah e altre forze terroristiche che appoggia.”

@melonimatteo

La voce
dei Lettori

eastwest risponderà ogni settimana ai commenti sui social e alle domande inviate dai lettori. Potete far pervenire la vostra domanda usando il tasto qui sotto. Per essere pubblicati, i contributi devono essere firmati con nome, cognome e città Invia la tua domanda ad eastwest

GUALA