spot_img

Sofferenza urbana: un nuovo paradigma


La corsa all'urbanizzazione accelera non soltanto nell'Occidente ricco e avanzato. Il 43% della popolazione urbana nei Paesi in via di sviluppo vive in slum, una percentuale che sale al 78% nei Paesi più poveri. Si parla di "nuova povertà urbana" ,ma sarebbe più corretto parlare di "sofferenza urbana". Perché nel concetto di sofferenza non c'è soltanto il parametro del reddito, ci sono anche quelli della salute, dell'esclusione sociale, della illegalità, della ghettizzazione.

La corsa all’urbanizzazione accelera non soltanto nell’Occidente ricco e avanzato. Il 43% della popolazione urbana nei Paesi in via di sviluppo vive in slum, una percentuale che sale al 78% nei Paesi più poveri. Si parla di “nuova povertà urbana” ,ma sarebbe più corretto parlare di “sofferenza urbana”. Perché nel concetto di sofferenza non c’è soltanto il parametro del reddito, ci sono anche quelli della salute, dell’esclusione sociale, della illegalità, della ghettizzazione.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

Rischi e sfide del Green Deal europeo

Corea del Sud, Cina e Giappone: miti e leggende