spot_img

Sogni mondiali per il calcio africano


 

Sono cinque, ma dovrebbero essere di più. Magari non tredici come le squadre europee ma quantomeno otto, come quelle centro e sud americane. Non per par condicio, quanto piuttosto perché se lo meritano.

 

Sono cinque, ma dovrebbero essere di più. Magari non tredici come le squadre europee ma quantomeno otto, come quelle centro e sud americane. Non per par condicio, quanto piuttosto perché se lo meritano.

 

Vincent Aboubakar, giocatore del Cameroon - Photo Reuters

Per il numero di talenti che sfornano ogni anno, per il livello di gioco raggiunto, per le vittorie nei campionati mondiali juniores, per l’amore che il continente nutre nei confronti del calcio.

Stiamo parlando delle squadre africane che parteciperanno al mondiale di calcio brasiliano che inizierà tra poche settimane. Cinque squadre, forti ma discontinue. Piene di fisicità e tecnica, ma con poca disciplina. Algeria, Nigeria, Cameroon, Costa d’Avorio, Ghana, proveranno a raggiungere quelle semifinali che mai nessuna squadra africana è riuscita a raggiungere nella storia.

Ci riusciranno? Difficile dirlo, soprattutto per l’imprevedibilità delle squadre africane.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img