spot_img

Spazio, a che punto è l’Ue rispetto a SpaceX


Il 17 novembre Arianespace, la società spaziale francese, fallì nel portare in orbita due satelliti. Intanto, l'Europa cerca di dotarsi di una strategia più offensiva per tenere il passo con Stati Uniti e Cina

Il 15 novembre scorso SpaceX, l’azienda aerospaziale statunitense fondata da Elon Musk, ha trasportato con successo in orbita quattro astronauti diretti verso la Stazione spaziale internazionale. Circa sei mesi prima, il 30 maggio, con un lancio definito “storico”, ne aveva portati altri due, partendo sempre dal territorio americano.

Il 17 novembre la società di trasporto spaziale francese Arianespace, invece, fallì: avrebbe dovuto mettere in orbita due satelliti – uno francese e uno spagnolo, quest’ultimo legato al programma europeo Copernicus sull’osservazione della Terra –, ma il razzo ebbe un problema durante il volo e il carico andò perduto.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €35

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €15

- Advertisement -spot_img

L’Europa diversa: politica e sport

Perchè l’Europa sottovaluta i Paesi del Golfo

Chi è Keir Starmer e perchè ha vinto le elezioni

rivista di geopolitica, geopolitica e notizie dal mondo