spot_img

Un Forum contro le disuguaglianze


Squilibri socio-economici e ingiustizia ambientale sono ancora più evidenti con la crisi da Covid-19. Orlando Trinchi intervista Patrizia Luongo, ricercatrice presso il Forum Disuguaglianze Diversità

Orlando Trinchi Orlando Trinchi

 

“In ogni società, in ogni fase della storia, in ogni modo di produzione, lo sviluppo non è omogeneo ed esistono divari territoriali e fra le persone. Questi divari sono in parte il frutto delle nostre diversità, delle differenze fra aspirazioni o fra innate capacità, della casualità di tutti i processi evolutivi. Ma sono anche frutto di processi sistemici, e di rapporti di forze all'interno della società, della politica e delle politiche che hanno dominato la scena”.

Una condizione non ineluttabile ma contrassegnata da una natura processuale che può conoscere nuovi sviluppi e miglioramenti. In tale prospettiva si volge l'attività del Forum Disuguaglianze Diversità, alleanza di cittadinanza attiva e ricerca fondata sul confronto – sia interno che esterno –, che indirizza la propria riflessione su diversi focus, dalla riduzione degli squilibri socio-economici all'accelerazione della rivoluzione digitale, dalla centralità del nesso tra ingiustizia ambientale e sociale alla rivalutazione della “terza missione” in ambito universitario, dal miglioramento delle condizioni di vita nelle aree marginalizzate al raggiungimento di una maggiore dignità per lavoratrici e lavoratori.

Riflessione non disgiunta dall'azione, come testimonia l'elaborazione e la successiva presentazione, nel marzo 2019, delle 15 proposte per la giustizia sociale, di cui il volume Un futuro più giusto (Il Mulino, 2020), a cura dell'ex Ministro Fabrizio Barca e dell'economista Patrizia Luongo, offre un accurato e puntuale compendio.

- Advertisement -spot_img