spot_img

Il taglio alle tasse di Trump è sostenibile?


Il presidente americano Donald Trump. REUTERS/Jonathan Ernst

Il primo vero bilancio da quando Donald Trump è  in carica ha rivelato un aumento del deficit pubblico americano del 17% in 12 mesi.  Nonostante la crescita dell’economia globale degli Stati Uniti, il Dipartimento del Tesoro ha ammesso che il deficit federale è cresciuto più rapidamente del previsto, toccando i  779 miliardi di dollari. L’amministrazione americana  attribuisce l’aumento del deficit all’incremento del budget federale per la spesa pubblica e le spese militari, ma la causa principale è la riforma fiscale, che ha tagliato la corporate tax dal 35 al 21%. Le entrate dalle società sono diminuite di almeno un terzo rispetto allo scorso anno, in termini percentuali, il livello più basso degli ultimi 75 anni, mentre le entrate delle imposte sul reddito delle persone fisiche sono aumentate leggermente rispetto allo scorso anno fiscale.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img
rivista di geopolitica, geopolitica e notizie dal mondo