spot_img

Usa tolgono il Sudan dalla lista degli sponsor del terrorismo


Il Sudan è stato rimosso dalla lista dei Paesi sponsor del terrorismo dopo 27 anni: l’annuncio arriva dall’Ambasciata Usa. La Turchia nomina un nuovo Ambasciatore a Tel Aviv 

Matteo Meloni Matteo Meloni
Giornalista, è membro del comitato editoriale di eastwest. Si occupa di geopolitica di Medio Oriente e Nord Africa, Stati Uniti, rapporti tra Paesi Nato, di organizzazioni internazionali. Già Addetto Stampa al Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, ha lavorato come Digital Communication Adviser alla Rappresentanza Italiana presso le Nazioni Unite a New York.

Il Sudan è stato rimosso dalla lista dei Paesi sponsor del terrorismo dopo 27 anni: l’annuncio arriva dall’Ambasciata Usa. La Turchia nomina un nuovo Ambasciatore a Tel Aviv 

Una manifestazione contro il Governo a Khartoum, Sudan, 21 ottobre 2020. REUTERS/Mohamed Nureldin Abdallah

Dopo 27 lunghi anni, gli Stati Uniti depennano il Sudan dalla lista di Paesi sponsor del terrorismo, garantendo l’accesso a maggiori fondi per risanare la grave crisi che imperversa nella nazione africana e instaurare nuove relazioni con la comunità internazionale. Ad annunciarlo l’Ambasciata Usa a Khartoum, che, ricorda Mike Pompeo, ha firmato un avviso di cancellazione del Sudan dal registro federale che identifica diverse nazioni quali Siria, Iran e Corea del Nord.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

Fake news sull’Unione europea

Una mappatura dell’ascesa cinese nei Balcani occidentali