Sull’onda della Digital Economy


La risposta alla crisi è Cubeyou. Un’impresa tutta italiana.

La risposta alla crisi è Cubeyou. Un’impresa tutta italiana.

Nel giugno 2009, mio fratello stava lavorando per Cisco in Gran Bretagna e io raccoglievo i cocci della mia impresa immobiliare bulgara, messa in ginocchio dalla crisi finanziaria del 2008.

Ci siamo incontrati a Parigi, e il discorso è caduto sul nuovo servizio offerto da Google, Street View. Era un’innovazione pazzesca. 

Ma ci sembrava mancasse la cosa più interessante, la possibilità di vedere gli interni delle migliaia di ristoranti, bar e negozi che sono l’anima di una città. Perché non offrire un tour virtuale di un locale, prima di decidere dove passare la serata? Google si poteva tenere le strade, noi avremmo gestito gli interni, e subito fondammo Cubeyou!

Rientrati a Milano aprimmo i battenti. Non ci era chiaro come fare ma abbiamo preso le decisioni giuste. Creammo un video in Powerpoint per vendere il servizio alle aziende locali. Dopo essere stati messi alla porta varie volte, aggiustammo il tiro e dopo pochi giorni di attività arrivò il primo contratto, 199 euro per un tour virtuale più una sottoscrizione annuale dal 10 ottobre 2010, data di lancio al pubblico di Cubeyou.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

Nucleare: a Vienna riaprono i colloqui con l’Iran

La variante sudafricana non esiste!

La Pop Art e la critica del sistema

Prezzi dell’energia: una politica per soluzioni durature

Usa, il Pentagono indaga sugli UFO