spot_img

Sulla Maestrale a caccia di pirati


In diretta sulla nave italiana che dà la caccia ai pirati sulle rotte commerciali più battute del mondo. Ma per sconfiggere la pirateria occorrerebbe risolverne le cause profonde. L'impoverimento dei somali è stato provocato anche dalla pesca illegale e dai rifiuti tossici.  L'ambiente marino è stato devastato dai pescherecci illegali, provenienti da quei Paesi che
oggi pattugliano le stesse acque.

In diretta sulla nave italiana che dà la caccia ai pirati sulle rotte commerciali più battute del mondo. Ma per sconfiggere la pirateria occorrerebbe risolverne le cause profonde. L’impoverimento dei somali è stato provocato anche dalla pesca illegale e dai rifiuti tossici.  L’ambiente marino è stato devastato dai pescherecci illegali, provenienti da quei Paesi che
oggi pattugliano le stesse acque.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

A cosa si deve il successo ventennale di Orbán?

Il Ministro degli Esteri cinese in tour nel Pacifico

Un futuro (in)sostenibile per la Germania