spot_img

Svalutazione interna


Una cura economica che rischia di essere peggio della malattia.

Una cura economica che rischia di essere peggio della malattia.

Negli ultimi anni i grandi flussi di capitali sui mercati mondiali hanno seminato bolle e crolli in tutto il mondo, innescando la necessità di “svalutazioni interne” per permettere alle economie di ripristinare la crescita richiesta dai sistemi bancari e previdenziali.

Inventata in Scandinavia durante le crisi finanziarie degli anni Novanta, la svalutazione interna riduce i costi di produzione per consentire a un paese in sofferenza di ritrovare solvibilità.

È un’alternativa alla più comune “svalutazione esterna”, il deprezzamento della valuta per rilanciare le esportazioni. Negli ultimi anni la manipolazione valutaria è stata considerata una scorciatoia scorretta che può innescare “guerre valutarie”.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

Quattro anni per Aung San Suu Kyi

Usa-Cina: conflitto inevitabile

Francia, nostalgia di Indochine