spot_img

Taiwan, visita a sorpresa di una delegazione Usa


La Presidente Tsai Ing-wen: “Pianificata la cooperazione tra la Guardia Nazionale Usa e le forze armate di Taipei”. La decisione arriva dopo le parole di Joe Biden su un possibile intervento militare in caso di attacco della Cina

La visita a sorpresa a Taiwan di una delegazione del Congresso degli Stati Uniti, capeggiata dalla Senatrice democratica dell’Illinois Tammy Duckworth, è stata l’occasione perfetta per la Presidente Tsai Ing-wen per riconfermare il desiderio di Taipei di maggiori legami con Washington a livello sia difensivo che economico, nonostante la Casa Bianca non abbia inserito l’isola nella lista di Paesi invitati a partecipare all’Indo-Pacific Economic Framework for Prosperity, e la frenata arrivata all’indomani delle parole pronunciate da Joe Biden sull’intervento militare in caso di attacco della Cina.

“Speriamo in una sempre più profonda e vicina cooperazione con gli Stati Unti a livello di sicurezza regionale”, ha detto Tsai incontrando la delegazione statunitense. “Nel prossimo futuro, vogliamo che Taiwan e gli Usa lavorino insieme per avanzare verso lo sviluppo di piani concreti, che possano rafforzare la nostra partnership economica”, ha aggiunto la Presidente, in un chiaro ed evidente messaggio rivolto a Washington che, spesso e volentieri, sfrutta le velleità indipendentiste dell’isola nel linguaggio di contrasto verso la Cina. Pechino, tramite il Portavoce del Ministero degli Esteri Zhao Lijian, ha ricordato che “continuerà a prendere forti misure per la salvaguardia della sovranità nazionale e l’integrità territoriale”.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €35

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €15

- Advertisement -spot_img

Cambogia: democrazia ma senza opposizione

COP 28: Green New Deal for Future

Grecia: i diritti civili vincono contro la scomunica

rivista di geopolitica, geopolitica e notizie dal mondo