spot_img

Tecnologie&Risorse – La nuova Rivoluzione Industriale


È passato nel silenzio il recente annuncio del superamento della soglia delle 400 parti per milione (ppm) di concentrazione di CO2 nell’atmosfera del nostro pianeta. Quel genere di notizie che in un film di Hollywood avrebbe molto probabilmente scosso l’opinione pubblica mondiale e mobilitato capi di Stato per summit d’emergenza, invece passa in sordina, oscurata da notizie sulla crisi finanziaria o sulle tensioni tra potenze militari.

È passato nel silenzio il recente annuncio del superamento della soglia delle 400 parti per milione (ppm) di concentrazione di CO2 nell’atmosfera del nostro pianeta. Quel genere di notizie che in un film di Hollywood avrebbe molto probabilmente scosso l’opinione pubblica mondiale e mobilitato capi di Stato per summit d’emergenza, invece passa in sordina, oscurata da notizie sulla crisi finanziaria o sulle tensioni tra potenze militari.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

A cosa si deve il successo ventennale di Orbán?

Il Ministro degli Esteri cinese in tour nel Pacifico

Un futuro (in)sostenibile per la Germania

La Nato senza ragione