spot_img

Tepco: uno scandalo che viene da lontano


La Tepco è finita nell’occhio del ciclone fin dall’inizio. Prima per sospetti sul suo passato, poi per la scomparsa del suo presidente (ospedalizzato secondo i media, fuggito secondo la vulgata popolare), infine per l’impressione di una certa improvvisazione nella gestione della crisi.

La Tepco è finita nell’occhio del ciclone fin dall’inizio. Prima per sospetti sul suo passato, poi per la scomparsa del suo presidente (ospedalizzato secondo i media, fuggito secondo la vulgata popolare), infine per l’impressione di una certa improvvisazione nella gestione della crisi.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

Un futuro (in)sostenibile per la Germania

La Nato senza ragione