spot_img

The Cut: l’ultimo lavoro di Fatih Akin, l’odissea di un armeno nel cuore del genocidio


C’era una volta Mardin. Una città di pietra fortificata arroccata a mille metri d’altezza su un fianco di montagna roccioso che s’affaccia sulle valli intemporali dell’antica Mesopotamia.

C’era una volta Mardin. Una città di pietra fortificata arroccata a mille metri d’altezza su un fianco di montagna roccioso che s’affaccia sulle valli intemporali dell’antica Mesopotamia.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

Notizie dall’Asia: Hong Kong, Cina, Giappone, Taiwan

Il sorprendente eroismo della Lituania

Kabul sbarca in Europa