spot_img

Tony Blinken: inizia l’era post Pompeo


Tony Blinken è il nuovo Segretario di Stato americano. Nella sua prima giornata di lavoro ha già avuto un confronto con Canada, Messico, Giappone e Corea del Sud

Matteo Meloni Matteo Meloni
Giornalista, è membro del comitato editoriale di eastwest. Si occupa di geopolitica di Medio Oriente e Nord Africa, Stati Uniti, rapporti tra Paesi Nato, di organizzazioni internazionali. Già Addetto Stampa al Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, ha lavorato come Digital Communication Adviser alla Rappresentanza Italiana presso le Nazioni Unite a New York.

Tony Blinken è il nuovo Segretario di Stato americano. Nella sua prima giornata di lavoro ha già avuto un confronto con Canada, Messico, Giappone e Corea del Sud

Il Segretario di Stato americano recentemente confermato Antony Blinken si rivolge a una cerimonia di benvenuto dopo essere arrivato al Dipartimento di Stato a Washington, Usa, 27 gennaio 2021. REUTERS/Carlos Barria

Inizia l’era di Antony Blinken alla Segreteria di Stato degli Stati Uniti. L’esponente della nuova amministrazione a guida Joe Biden è il 71° Segretario di Stato nella storia del Paese e sostituisce l’uscente Mike Pompeo, figura di rilievo del Governo di Donald Trump. Se negli ultimi 5 anni il refrain è stato lo scontro con la Cina, non è detto che con il nuovo corso democratico questo approccio possa repentinamente modificarsi.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img