spot_img

Troppe donne “di qualità”


La Cina ora le vuole a casa e incinte.

La Cina ora le vuole a casa e incinte.

La crescita demografica squilibrata della Cina non solo sta conducendo la popolazione all’invecchiamento, ma riporta in vita pratiche discriminatorie che si credevano ormai scomparse. E’ il caso delle recenti campagne mediatiche che prendono di mira le donne, per ridefinirne il ruolo all’interno delle famiglie.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

A cosa si deve il successo ventennale di Orbán?

Il Ministro degli Esteri cinese in tour nel Pacifico

Un futuro (in)sostenibile per la Germania