spot_img

Twitter condanna Trump


Mentre la procedura di impeachment è incerta e farraginosa, il megafono di Twitter si è spento in un secondo. Riflessioni per il futuro delle nostre democrazie

Giuseppe Scognamiglio Giuseppe Scognamiglio
Giuseppe Scognamiglio, nato a Napoli il 16 luglio 1963. Diplomatico, Manager, Giornalista, Professore. Direttore della rivista eastwest

Mentre la procedura di impeachment è incerta e farraginosa, il megafono di Twitter si è spento in un secondo. Riflessioni per il futuro delle nostre democrazie

Un’illustrazione fotografica mostra l’account Twitter sospeso del Presidente degli Stati Uniti Donald Trump, 8 gennaio 2021. REUTERS/Joshua Roberts

Nella notte fra venerdì e sabato, Twitter ha deciso di “sospendere in maniera permanente” @realDonaldTrump, l’account personale del Presidente degli Stati Uniti.

In un breve comunicato stampa, l’azienda di San Francisco ha dichiarato che, dopo aver bloccato per 12 ore l’account presidenziale, in seguito ad alcuni tweet che legittimavano l’assalto a Capitol Hill, ha deciso di sospenderlo in via definitiva, a causa del rischio di ulteriori incitazioni alla violenza.

Twitter aveva già iniziato a segnalare i tweet di The Donald da diversi mesi, quando parlava del voto per posta e soprattutto nelle ultime settimane, quando si riferiva alle elezioni vinte da Joe Biden come fraudolente.

“Avevo previsto che sarebbe accaduto”, ha denunciato Trump in un comunicato, accusando Twitter di aver cospirato con i suoi nemici politici e annunciando la possibile creazione di una propria piattaforma. Fino a oggi, il tycoon poteva contare su oltre 80 milioni di follower su Twitter e quasi 30 milioni di seguaci su Facebook.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img