Von der Leyen: Ue e Usa insieme non solo sul clima


Per Ursula von der Leyen Ue e Stati Uniti devono collaborare per la definizione di norme per l’economia digitale. Ma sulla questione Bruxelles e Washington hanno idee diverse

Marco Dell'Aguzzo Marco Dell'Aguzzo
Giornalista, scrive per eastwest, Il Sole 24 Ore, il manifesto, Vanity Fair, Aspenia e Start Magazine. Si occupa di energia e di affari nordamericani.

Per Ursula von der Leyen Ue e Stati Uniti devono collaborare per la definizione di norme per l’economia digitale. Ma sulla questione Bruxelles e Washington hanno idee diverse

La Presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen presso la sede della Commissione europea a Bruxelles, Belgio, 17 febbraio 2021. Aris Oikonomou/Pool via REUTERS

Alla Conferenza sulla sicurezza di Monaco, venerdì, la Presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha detto che l’Europa e gli Stati Uniti devono unire le forze non soltanto sul clima, per la riduzione delle emissioni di gas serra. Devono anche collaborare alla definizione di norme per l’economia digitale che abbiano una valenza internazionale.

Nel suo discorso von der Leyen ha menzionato il Digital Services Act e il Digital Markets Act, i due pacchetti che racchiudono le proposte di Bruxelles per la trasparenza dei servizi Internet e per la tutela della concorrenza nel settore. E – soprattutto – ha invitato gli “amici americani” a unirsi all’iniziativa, in modo da “creare un regolamento per l’economia digitale che sia valido in tutto il mondo. Un insieme di regole basate sui nostri valori: diritti umani e pluralismo, inclusione e protezione della privacy”.

In realtà, se si parla di digitale, i valori di Bruxelles non coincidono esattamente con quelli di Washington. Anzi: gli Stati Uniti si sono sempre opposti ai tentativi dell’Europa di regolare (e tassare) le compagnie tecnologiche – le cosiddette Gafa: Google, Amazon, Facebook e Apple, tutte americane – che raccolgono grandi quantità di dati dei cittadini europei. Attraverso queste aziende, gli Stati Uniti si garantiscono il mantenimento del loro dominio su Internet. Ma la Cina sta crescendo molto, proponendo standard diversi.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img