spot_img

Climate change, Ue verso zero emissioni


L'Ue ha deciso di alzare dal 40 al 55% la quota di riduzione delle emissioni nette di gas serra entro il 2030. L'obiettivo? La neutralità climatica entro il 2050, ovvero zero emissioni

Marco Dell'Aguzzo Marco Dell'Aguzzo
Giornalista, scrive per eastwest, Il Sole 24 Ore, il manifesto, Vanity Fair, Aspenia e Start Magazine. Si occupa di energia e di affari nordamericani.

L’Ue ha deciso di alzare dal 40 al 55% la quota di riduzione delle emissioni nette di gas serra entro il 2030. L’obiettivo? La neutralità climatica entro il 2050, ovvero zero emissioni

Le turbine eoliche producono energia rinnovabile fuori Caledon, Sudafrica, 20 maggio 2020. REUTERS/Mike Hutchings

Ieri i leader dei 27 Stati membri dell’Unione europea hanno deciso di alzare almeno al 55% la quota di riduzione delle emissioni nette di gas serra (rispetto ai livelli del 1990) entro il 2030. Si tratta di un target più ambizioso rispetto al precedente, del 40%, e che fungerà da tappa intermedia verso l’obiettivo finale della Commissione: il raggiungimento della cosiddetta “neutralità climatica” – ovvero l’azzeramento delle emissioni nette a livello europeo – entro il 2050.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img