spot_img

Un’altra tigre: sotto inchiesta il sindaco di Nanchino


Ji Jianye, sindaco di Nanchino (posizione assimilabile a quella di viceministro nelle gerarchie politiche cinesi) è sotto accusa per corruzione. Secondo quanto riportato dal Quotidiano del Popolo, il potente funzionario sarebbe accusato di aver preso 3 milioni di dollari in tangenti. Ji è dato attualmente sotto la cosiddetta shuanggui, provvedimento disciplinare cui sono sottoposti i quadri di partito.

Ji Jianye, sindaco di Nanchino (posizione assimilabile a quella di viceministro nelle gerarchie politiche cinesi) è sotto accusa per corruzione. Secondo quanto riportato dal Quotidiano del Popolo, il potente funzionario sarebbe accusato di aver preso 3 milioni di dollari in tangenti. Ji è dato attualmente sotto la cosiddetta shuanggui, provvedimento disciplinare cui sono sottoposti i quadri di partito.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

Notizie dall’Asia: Hong Kong, Cina, Giappone, Taiwan

Il sorprendente eroismo della Lituania

Kabul sbarca in Europa