Un filato che si dipana da 270 anni


Giappone, Corea, Cina, Hong Kong, ma anche Germania, Spagna, Russia. Questi i principali mercati esteri dove Piacenza Cashmere 1733 fa business. E ricava all’incirca il 50% del suo fatturato. Una lunga avventura imprenditoriale per un’azienda totalmente familiare che nella ricerca e nell’innovazione ha le chiavi del suo successo. Come racconta in questa intervista Enzo Piacenza, ai vertici della società insieme al fratello Carlo e al cugino Vittorio.

Giappone, Corea, Cina, Hong Kong, ma anche Germania, Spagna, Russia. Questi i principali mercati esteri dove Piacenza Cashmere 1733 fa business. E ricava all’incirca il 50% del suo fatturato. Una lunga avventura imprenditoriale per un’azienda totalmente familiare che nella ricerca e nell’innovazione ha le chiavi del suo successo. Come racconta in questa intervista Enzo Piacenza, ai vertici della società insieme al fratello Carlo e al cugino Vittorio.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img