Un generale prussiano che ancora combatte


Morto da quasi due secoli, Carl von Clausewitz ha ancora l’ultima parola su Siria e Iraq.

Morto da quasi due secoli, Carl von Clausewitz ha ancora l’ultima parola su Siria e Iraq.

Nato nel 1780, Carl von Clausewitz era un ufficiale di carriera nell’esercito prussiano, in prima linea fino al 1808. Dopo due decenni a capo dell’Accademia di guerra prussiana, nel 1830 fu richiamato per allestire un cordone sanitario sul fronte orientale contro l’epidemia di colera che si stava propagando all’epoca in Polonia. Finì per contrarre lui stesso la malattia e soccombere all’età di 51 anni, nel 1831.

La lunga carriera militare di Clausewitz lo portò a raccogliere i suoi pensieri sulla guerra in un vasto numero di manoscritti. La moglie Maria li redasse pazientemente dopo la sua morte per poi pubblicarli nel 1832 in un volume intitolato Della guerra.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img