Un miliardo di dollari dalla Banca mondiale per il solare in India


Il presidente della Banca mondiale Jim Yong Kim, in visita a New Delhi, ha annunciato un prestito da oltre un miliardo di dollari all'India, con l'obiettivo di sostenere la transizione verso una sempre maggiore presenza di energie rinnovabili sul territorio. Un impegno, dice Kim, che fa dell'India uno tra i migliori intepreti dello spirito dell'accordo Cop21 di Parigi dello scorso anno.

Il presidente della Banca mondiale Jim Yong Kim, in visita a New Delhi, ha annunciato un prestito da oltre un miliardo di dollari all’India, con l’obiettivo di sostenere la transizione verso una sempre maggiore presenza di energie rinnovabili sul territorio. Un impegno, dice Kim, che fa dell’India uno tra i migliori intepreti dello spirito dell’accordo Cop21 di Parigi dello scorso anno.

 

Si tratta del prestito più ingente mai elargito dalla Banca mondiale nell’ambito di progetti legati all’energia solare, un campo in cui l’India ha intenzione di eccellere, facendosi capofila dei paesi in via di sviluppo geograficamente più avvantaggiati per lo sfruttamento del fotovoltaico.

Forte di un’estensione territoriale di dimensioni continentali e di una media di 300 giorni di sole all’anno, la via indiana alla lotta contro le emissioni ha sposato platealmente la causa dell’energia solare fin dal meeting sui cambiamenti climatici Cop 21 di Parigi del 2015. Se da un lato New Delhi ha riaffermato il «diritto all’inquinamento» per i paesi in via di sviluppo, necessario a ridurre il gap tecnologico che li divide dalle potenze occidentali, ha contemporaneamente deciso di investire in un futuro sempre più verde.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

La Pop Art e la critica del sistema

Prezzi dell’energia: una politica per soluzioni durature

Usa, il Pentagono indaga sugli UFO

Autodistruzione imperiale

Trattato del Quirinale: Macron punta sull’Italia