spot_img

Un nuovo leader per il partito laburista scozzese


Una delle poche cose certe riguardo alle elezioni generali del prossimo Maggio è che il partito laburista deve cambiare strategia se vuole mantenere i propri seggi a Westminster e se vuole avere la possibilità di rubare voti ai conservatori, UKIP (UK Independence Party) e SNP (Scottish National Party).

Una delle poche cose certe riguardo alle elezioni generali del prossimo Maggio è che il partito laburista deve cambiare strategia se vuole mantenere i propri seggi a Westminster e se vuole avere la possibilità di rubare voti ai conservatori, UKIP (UK Independence Party) e SNP (Scottish National Party).

 

Shadow international development secretary Jim Murphy speaks during the Labour party's annual conference in Manchester, northern England September 22, 2014. REUTERS/Suzanne Plunkett

Il nuovo leader del partito laburista, Jim Murphy, dichiara d’essere il cambiamento di cui il partito ha bisogno ma la via è dura e il tempo breve. Murphy ha promesso di non perdere nessuno dei seggi laburisti a Westminster nonostante il partito non stia andando bene nei sondaggi. Molti scozzesi si sentono traditi dal partito e accusano i laburisti di non aver fatto abbastanza per mantenere le promesse fatte dal governo dopo l’esito negativo del referendum. Murphy si trova in una posizione particolarmente delicata per via del suo ruolo nelle prime fila della campagna contro l’indipendenza.

Durante il suo primo discorso da leader del partito, Murphy ha fatto del suo meglio per addolcire sia gli elettori a favore sia quelli contrari al referendum. Si è pronunciato a favore di maggiori poteri per Holyrood, specialmente per quanto riguarda il welfare, ed ha promesso di collaborare con lo SNP in materia di giustizia sociale, con l’obiettivo di fare della Scozia “la nazione più equa sulla faccia della terra”. Inoltre, Murphy ha confermato che il partito si ritiene soddisfatto con le misure delineate dalla Smith Commission definendo il pacchetto riforme “robusto”, “ambizioso” e “sostanziale”.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img