spot_img

Ungheria, l’università cinese diventa un caso politico


A Budapest si protesta contro l’edificazione del campus della Fudan University, ma il Governo approva la cessione dei lotti di terreno. Nuova trappola del debito?

Matteo Meloni Matteo Meloni
Giornalista, è membro del comitato editoriale di eastwest. Si occupa di geopolitica di Medio Oriente e Nord Africa, Stati Uniti, rapporti tra Paesi Nato, di organizzazioni internazionali. Già Addetto Stampa al Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, ha lavorato come Digital Communication Adviser alla Rappresentanza Italiana presso le Nazioni Unite a New York.

A Budapest si protesta contro l’edificazione del campus della Fudan University, ma il Governo approva la cessione dei lotti di terreno. Nuova trappola del debito?

La costruzione del campus della Fudan University di Shanghai a Budapest rischia di avere effetti di lungo termine nella politica interna ungherese, con il sindaco della capitale Gergely Karacsony che potrebbe rappresentare l’anno prossimo alle elezioni generali l’alternativa al Primo Ministro Viktor Orbán del tutto contrario al progetto. La struttura dovrebbe vedere la luce nel 2024 e sarebbe la prima università cinese ad avere una sede satellite in Europa.

Problemi politici ed economici

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img