spot_img

Usa e Uk lontani da un accordo commerciale: un colpo alle promesse sulla Brexit


La premier Liz Truss afferma che non ci sarà un accordo di libero scambio nei prossimi anni. Cambio di rotta del nuovo Governo, che sta facendo fronte a rincari senza precedenti e a una crisi latente al confine con l’Irlanda del Nord

Matteo Meloni Matteo Meloni
Giornalista, è membro del comitato editoriale di eastwest. Si occupa di geopolitica di Medio Oriente e Nord Africa, Stati Uniti, rapporti tra Paesi Nato, di organizzazioni internazionali. Già Addetto Stampa al Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, ha lavorato come Digital Communication Adviser alla Rappresentanza Italiana presso le Nazioni Unite a New York.

La premier Liz Truss afferma che non ci sarà un accordo di libero scambio nei prossimi anni. Cambio di rotta del nuovo Governo, che sta facendo fronte a rincari senza precedenti e a una crisi latente al confine con l’Irlanda del Nord

Nessun accordo commerciale con gli Stati Uniti, nessuna discussione in agenda a riguardo nell’incontro di oggi con Joe Biden. Liz Truss, la nuova Prima Ministra del Regno Unito impegnata fino ai giorni scorsi nelle celebrazioni per la morte della Regina Elisabetta II, sgombra il campo dalle ipotesi riguardanti un deal con gli Usa, per anni proposto dai Conservatori pro Brexit come soluzione alla fine del rapporto commerciale con l’Unione europea. Un pubblico cambiamento di fronte inaspettato, un’inversione a U della politica britannica che non passera inosservata sull’isola, che sta facendo fronte a rincari senza precedenti e a una crisi latente al confine con l’Irlanda del Nord che rischia di peggiorare.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img