spot_img

Venezuela: Maduro espelle l’ambasciatrice Ue


Venezuela: Maduro ha chiesto all'ambasciatrice Ue di lasciare Caracas entro 72 ore. La decisione presa dopo le nuove sanzioni sui funzionari del Governo

Raggiungono i minimi storici i rapporti tra il Venezuela e l’Unione europea. Nicolás Maduro espelle l’ambasciatrice di Bruxelles a Caracas, Isabel Brilhante Pedrosa, chiudendo così al dialogo con un importante attore internazionale ed esacerbando la situazione del Paese sudamericano. La decisione arriva in seguito alle nuove sanzioni approvate dal Consiglio dell’Ue, che vanno a colpire altre 11 personalità politiche e dell’esecutivo in carica.

“In seguito alle azioni interventiste, razziste e suprematiste dell’Unione europea che attaccano i venezuelani con le sanzioni, ho deciso di dare 72 ore al loro Ambasciatore per lasciare il Paese. Devono rispettare il Venezuela nella sua integrità come nazione. Basta con il colonialismo!”, ha scritto su Twitter Maduro. Il leader venezuelano è sotto pressione visto il pesante dissesto istituzionale e alla grave crisi economica nella quale riversa il suo Paese.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €35

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €15

- Advertisement -spot_img

Al via la campagna elettorale in Messico

Cambogia: democrazia ma senza opposizione

COP 28: Green New Deal for Future

rivista di geopolitica, geopolitica e notizie dal mondo