spot_img

Così l’Europa di Visegrad prova a riscrivere i patti con i capitali dell’Ovest


Da Budapest a Varsavia, la rivendicazione della sovranità passa dall’economia, a colpi di nuove tasse e riacquisizioni. Ma il patriottismo economico è un gioco non privo di rischi. Perché il legame creato dopo l’89 con i gruppi stranieri è difficile da sciogliere. 

Operai camminano al logo Skanska posto sulla recinzione di cantiere a Varsavia, Polonia. REUTERS / Kacper Pempel

Da Budapest a Varsavia, la rivendicazione della sovranità passa dall’economia, a colpi di nuove tasse e riacquisizioni. Ma il patriottismo economico è un gioco non privo di rischi. Perché il legame creato dopo l’89 con i gruppi stranieri è difficile da sciogliere. 

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img
rivista di geopolitica, geopolitica e notizie dal mondo